Partners

Di seguito i Partner del Progetto ARIS:

Business Training (BT, www.businesstraining.be), con sede a Bruxelles, in Belgio, è una azienda leader nel settore della formazione professionale ( Vocational Education Training, VET), con una vasta gamma di attività di formazione e soluzioni per l’apprendimento ritagliate per l’ambito ICT ( Information and Communication Tecnology). E’ attiva sul mercato da circa 20 anni, con la missione di sviluppare abilità e competenze specializzate per i professionisti ICT, migliorando l’accessibilita e la qualità dei percorsi di formazione VET, anche tramite l’offerta di formazione continua per adulti, come supporto allo sviluppo economico, sociale e comunitario. Business Training ha ottenuto nel 2012 la certificazione ISO 9001:2008 e da Marzo 2009 è Gold Partner di Microsoft.

Business Training offre diverse tipologie di corsi e di attività formative per incontrare gli specifici bisogni formativi dei professionisti ICT, investiti dai profondi sviluppi tecnologici legati all’avvento dei Big Data, dell’Internet of Things, del Cloud Computing, delle Tecnologie Blockchain e di Intelligenza Artificiale. Tali corsi riguardano tra gli altri: Database Intelligence, Blockchains, Virtualisation, Programming, Security and Networking, AutoCAD e Windows.

Recentemente Business Training ha ampliato la gamma dei corsi a catalogo per rispondere alla crescente domanda di corsi sui più avanzati strumenti di Project management (i.e. PRINCE2, IPMA e ITIL). Business Training eroga anche corsi accreditati per garantire adeguati standard di qualità, anche nello sviluppo di software e applicazioni (i.e. Microsoft, Red Hat, Adobe, PRINCE2 e ITIL).

L’approccio pedagogico di Business Training è basato sulla trasmissione della conoscenza e delle abilità della professione e del mercato; sulla garanzia che tutti gli apprendenti acquisiscano una esperienza diretta attraverso esercitazioni su casi reali e un apprendimento basato sulla realizzazione di compito. Lo Staff di Business Training condivide l’opinione che per i partecipanti ai corsi non è cruciale solo migliorare la propria conoscenza ma anche acquisire una profonda comprensione dei concetti e, soprattutto, la capacità di applicarli nella realtà.

A tal fine, Business Training intrattiene stretti contatti con grandi aziende operanti nel settore ICT, con le rappresentanze di categoria, così come con le Università, per indentificare le richieste provenienti dal mondo produttivo e sviluppare nuovi corsi in linea con le evoluzioni del mercato del lavoro. Inoltre, Business Training è impegnata a dotare i partecipanti ai corsi della migliore combinazione possibile di approcci educativi e formativi, per rispondere ai requisiti emergenti dei luoghi di lavoro. L’uso di laboratori didattici e di diversi metodi formativi (presenza di un istruttore, attività pratiche, strumenti on line, contenuti multimediali e strumenti di e-learning) innalza considerevolmente la qualità della formazione offerta e la sua immediata spendibilità rispetto alle nuove sfide del mercato del lavoro. In ultimo, Business Training ha esteso la sua attività fino ad offrire servizi di coaching e mentoring alle aziende desiderose di integrare le nuove tecnologie con i nuovi modelli di business, di modernizzare i dipartimenti ICT, creando affiliazioni con più di 50 tra Istituzioni accademiche e di ricerca in tutta Europa.

L’Università Politecnica della Catalogna (UPC, www.upc.edu) è la più grande e la più prestigiosa università tecnica della Catalogna, in Spagna. L’Unversità offre un’ampia gamma di corsi accademici in Ingegneria, Informatica e discipline similari, ivi comprese Telecomunicazioni, Ingegneria Civile, Scienze Applicate, Architettura, Industrial Design&Manifacturing, Gestione Ambientale, Scienze Marine. L’Università è anche impegnata nella promozione di ricerca avanzata nei settori a più elevato potenziale per la crescita sociale ed economica. Fondata nel marzo 1971, UPC è organizzata in 30 Dipartimenti, che ospitano più di 30.000 studenti e 3000 tra scienziati e accademici. UPC realizza i suoi programmi di istruzione attarevrso 20 Istituti scolastici situati a Barcellona e nelle città vicine. UPC è stabilmente classificata tra le migliori Università europee nei settori ICT e Ingegneria. Il US.News & Worl Report include l’UPC tra le migliori 10 Università in Europa per la Computer Science. Complessivamente, IPC figura nel primo 2% delle università migliori al mondo ( QS World University Rankings 2018).

Il Dipartimento di Computer Science (www.cs.upc.edu) ha una reputazione di lunga data di programmi educativi di elevata qualità, attentamente formulati per adeguarsi ai cambiamenti del sisetma produttivo e del mercato del lavoro. La sua missione è di preparare professionisti ICT con elevate capacità e competenze tecniche e capaci di applicare le più avanzate tecnologie per affrontare le sfide sociali e rafforzare la competitività e la produttività del sistema di imprese. E’ una Istitutuzione vocata alla ricerca, con 8 Unità di Ricerca specializzate in diversi domini dell’ambito ICT: Intelligenza Artificiale, Programmazione, Machine Learning, Registri Distribuiti, Natural Language Processing e Analisi dei Dati. In particolare, il Gruppo Ingegneria della Conoscenza e Machine Learning (Knowledge Engineering and Machine Learning Group – KEMLG) si occupa dell’analisi, progettazione, implementazione e applicazione di diverse tecniche di Intelligenza Artificiale, per supportare l’analisi operativa o del comportamento di sistemi complessi o domini reali. Nel complesso, il Dipartimento offre 1 corso di laurea. 9 Master e 2 programmi di Dottoratl, coprendo l’intero spettro delle discipline ed ambiti ICT.

UPC ha una marcata vocazione internazionale, con più di 2000 studenti stranieri iscritti ogni anno, e affiliazioni in 130 Paesi, UPC collabora con numerosi Istituti di Ricerca e di Istruzione, sia in Spagna che all’estero, con lo scopo di promuovere l’eccellenza tecnologica e lo sviluppo della conoscenza tramite un approccio interdisciplinare. Ciò che è più importate, UPC persegue la valorizzazione dei risultati della ricerca nei diversi segmenti industriali tramite una stretta collaborazione con il settore privato. UPC è inoltre membro del network “Top Industrial Manager for Europe”, che mira a favorire la mobilità degli studenti e la collaborazione con le migliori scuole europee di ingegneria e computer science. UPC è anche membro di diverse federazioni di Università, inclusa la Conferenza di Scuole Europee per Istruzione avanzata e la ricerca in Ingegneria ( CESAER ) e UNITECH.

L’Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione ( ISTC, www.istc.cnr.it) è tra le più importanti istituzioni di ricerca nell’ambito delle scienze cognitive in Italia. L’Istituto è stato fondato nel 2001 su iniziativa del Consiglio Nazionale delle Ricerca ( CNR), cui l’Istituto appartiene amministrativamente, con l’obiettivo di promuovere l’eccellenza tecnologica nel campo dei sistemi intelligenti (naturali ed artificiali) attraverso un approccio interdisciplinare nella ricerca e sviluppo.

Le principali aree di ricerca ricadono in ambiti scientifici che sottendono l’Intelligenza Artificiale:

  • a) modelli e tecnologie cognitive;
  • b) modelli biologici della cognizione e
  • c) psicologia dei procssi cognitivi.

l’Istituto conta più di 60 ricercatori e 70 tra Dottorandi e Dottorati che lavorando in un ambito fortemente interdisciplinare, che spazia dalla robotica autonoma alla robotica evolutiva, dalla vita artificiale alle neuroscienze, dalla psicologia alla primatologia. L’Istituto può essere considerato un hub per la ricerca nelle Scienze cognitive e nel settore dell’Intelligenza artificiale, che persegue i seguenti obiettivi:

  • l’uso di modelli computazionali e robotici per indagare fenomeni psicologici e neurali;
  • b) l’applicazione di paradigmi innovativi per l’apprendimento, il controllo, la pianificazione, il processo decisionale, il processo collaborativo nei robot, inclusa la Human-robot interaction;
  • c) lo sviluppo di tecnologie di robotica autonoma per l’uso in scenari reali.

L’ISTC ha anche un forte interesse nell’offerta di formazione avanzata per la creazione di competeze specializzate, che attua mediante l’iniziatiava dell’Advanced School in Artificial Intelligence. L’iniziativa, lancata nel 2018, in collaborazione con organizzazioni di settore quali l’Italian Association for Artificial Intelligence, ll’Italian Association for Machine Learning ed il network di ricercatori dell’Associazione science2mind, è aperta a studenti laureati e laureandi provenienti da ogni background accademico e professionisti , ICT e non, per consentire loro di confrontarsi con la crescente domanda di nuove competenze specializzate nei diversi settori di punta delle tecnologie di Intelligenza Artificiale (IA).

La missione della School è di formare una nuova generazione di professionisti e ricercatori altamente specializzati, in grado di misurarsi con l’adozione del crescente numero di tecniche e applicazione di IA che si prevede domineranno nel prossimo futuro i processi industriali. Secondo KPMG, 100 milioni di lavoratori saranno investiti dall’adozione di processi di automazione e sistemi intelligenti entro il 2025.

La School offre 3 programmi (ognuno consistente di 15/20 corsi):  

  • a) Machine Learning Applications,
  • b) Computational Embodied Neurosceince;
  •  c) Computational Social Science.

La School utilizza un approccio centrato sullo studente che combina contenuti teoretici ed esercitazioni pratiche ( inclusa la dimostrazione di Use Case relativi all’applicazione di tecnologie di IA in diversi contesti settoriali). In aggiunta, i partecipanti hanno la possibilità di integrare la conoscenza accademica con esperienze in contesti lavorativi reali, attraverso l’organizzazione di project work e internship presso aziende leader operanti in ambiti IA in tutta Italia. A dimostrazione del forte legame con l’industria, la School è attivamente supportata da 3 aziende pioniere nell’offerta di tecnologie di IA (rispettivamente AI-Academy, Inglobe Technologies e BUP Solutions) che forniscono importanti suggerimenti sui bisogni di formazione che provengono dalle aziende, partecipano nella programmazione della didattica e collaborano nella erogazione dei corsi con personale altamente qualificato. Ad esempio, Inglobe Technologies è responsabile per il corso di “Visual Perception and Spatial Computing”, una introduzione al visual SLAM e alle tecnologie real-time.

La Società Lituana per l’Informatica (Lithuanian Computer Society, LIKS, www.liks.lt) è il più grande organismo di rappresentanza nel settore ICT in Lituania. E’ una organizzazione scientifica no-profit, che associa informatici professionisti, capitani d’industria, educatori, dipendenti o semplici appassionati di informatica e computer science, con l’obiettivo di sostenere lo sviluppo dell’informatica, supporare lo sviluppo di competenze ICT, rafforzare la conoscenza degli strumenti digitali, a partire dalle basi concettuali fino alle più diverse applicazioni pratiche. Fondata nel 1989, LIKS offre autorevoli conoscenze indipendenti e approfondimenti tecnologici,

Exelia EE (Grecia) è una azienda di Atene (Grecia) che offre soluzioni creative per l’apprendimento, progetta e sviluppa giochi per l’istruzione e la formazione, e offre fomazione continua per lo sviluppo di competenze sociali attraverso metodologie innovative, basate su nuovi approcci e pratiche pegagogiche, come quelle del game-based lerning. EXELIA è specializzata nell’utilizzo di tecnologie come fattore abilitante dell’innovazione e dell’eccellenza in ambito formativo, sviluppando software e materiali per la formazione avanzata, come giochi di simulazione, MOOCs ( Massive Open Online Courses) e OERs ( Open Educational Resources). La missione di EXELIA include inoltre: 

  • a) lo sviluppo di know-how e methodologies per la gestione di progetti di ricerca e sviluppo; 
  • b) la ricerca scientifica nel settore dell’istruzione e formazione; 
  • c)l’implementazione e la gestione di attività di ricerca e di formazione;
  • d) lo sviluppo di metodologie di insegnamento e apprendimento attraverso approcci innovativi di learning-by-doing;
  • e) la collaborazione internazionale e lo scambio di esperienze attraverso progetti e studi nel settore della ricerca e dell’educazione;
  • f) la comunicazione della scienza, attraverso la produzione di comunicati stampa e altro materiale informativo.